WWF Caserta OA (Organizzazione Aggregata)
 
caserta@wwf.it * postmaster@wwfcaserta.it 
Associazione costituitasi il 26 giugno 2008
e  registrata  presso gli  Uffici Finanziari di Caserta il 30 giugno 2008
Iscritta al Registro Regione Campania del Volontariato  - Decreto n.19 del 17.02.2011 CF.93066670618
Sede Legale : Via F.lli Correra 8 – 81100 Caserta 
Sede Operativa
: Via Paul Harris 8 – 81020 San Nicola la Strada (CE)

 

Lo scopo finale del WWF è fermare
e far regredire il degrado dell’ambiente naturale
del nostro pianeta e contribuire a costruire un futuro
in cui l’Umanità possa vivere
in armonia con la Natura

  

Change Climate Change – Use your power !

 

  



Rispondi alle domande per sapere se fai del bene al pianeta

1983 - 2013


  aggiornamento   
del 03.04.2016


  aggiornamento   
 22.05.2016 (53)


aggiornamento :  
15
MAGGIO 2016
Ultimi inserimenti:
Anacamptis
pyramidalis
 (L.) Rich.
(67 famiglie - 282 specie)

Visitatore n°

 dal 01.12.1998

Cerca in
questo sito 


Dossier,report, etc.


Con chi lavoriamo,
chi lavora con noi

                                                                                

                                                                                                            
 
 
 

Panda News 2016

Domenica 29 maggio 2016 si festeggia la GIORNATA delle OASI WWF in tutta Italia

E si replica ogni prima domenica di ogni mese fino ad ottobre !!!! 

Scopri l'Oasi più vicina a te

 

Comunicato stampa WWF Caserta OA - Caserma Sacchi: ennesimo gravissimo episodio di sperpero di denaro pubblico. (21.05.2016)

Un’altra nota che il futuro sindaco dovrà assolutamente inserire nella sua agenda.


 
Il Wwf Caserta O.A. , da oltre 30 anni denuncia i numerosi e continui attacchi speculativi ai danni del tessuto urbanistico della città,  che hanno visto scomparire sotto le ruspe, interi pezzi di storia di Caserta (palazzo Catemario, palazzo Tammaro ecc.) per fare posto ad un malinteso (e interessato) bisogno di "modernizzazione”. Spesso abbiamo conseguito soddisfacenti vittorie, ma stavolta siamo costretti a segnalare un gravissimo spreco di denaro pubblico per un'opera che consideravamo una vittoria della partecipazione delle migliori forze civili della città. 

 
La denuncia riguarda l’edificio storico denominato Caserma Sacchi - adiacente all’area ex Macrico, già Palazzo Vescovile, che è uno dei pochissimi edifici antecedenti la Reggia Vanvitelliana,  sopravvissuto ai conflitti bellici e alle demolizioni selvagge del dopoguerra.  Negli anni '90 una mentalità più attenta alla conservazione del patrimonio urbanistico ha fatto nascere comitati e movimenti a difesa della conservazione e promozione del restauro conservativo di questa splendida struttura, di notevole estensione e consistenza volumetrica :  equivalente, per estensione, a n.2 campi di calcio (superficie totale del lotto: 14.000  mq - superficie coperta: 2.700 mq- volumetria esistente : 80.100 mc - volumetria di progetto: 28.000 mc). 

 
Ebbene allo stato attuale, i numerosi locali non utilizzati, nonostante il restauro, versano in uno  stato di degrado avanzatissimo ed evidente (vedi foto allegate) : sono stati lasciati inutilizzati, incustoditi, preda di atti vandalici, di infiltrazioni non segnalate e quindi non riparate, di degrado generalizzato.

 
Da ricordare che l’ex Caserma Sacchi, dopo un iter burocratico lungo e complesso per l'aggiudicazione dei lavori,  finalmente nel 2011 la gigantesca struttura viene resa fruibile, in minima parte, con il trasferimento di alcuni settori dell’Amministrazione Comunale, con un evidente risparmio dei canoni di locazione ai privati. Poi tutti i progetti di  valorizzazione della parte restante dell’edificio, grazie alla miopia gestionale dei nostri amministratori è restata “lettera morta”.
L’ex Caserma Sacchi non può e non deve diventare un altro esempio di dissennata gestione delle nostre risorse economiche e architettoniche: vigileremo affinché il futuro Sindaco di Caserta, metta in agenda un progetto di utilizzo della struttura, insieme alle altre annose problematiche della ns. città,  anche questo ennesimo episodio di spreco imperdonabile di risorse pubbliche.

 

Roma, 5 maggio 2016 . Aurelio Peccei Lecture 2016 organizzata dal Wwf in collaborazione con il Club di Roma, in partnership con UniCredit, e che si inserisce nelle attività celebrative dedicate al 50° anno di attività di Wwf in Italia. Il WWF Caserta OA ha partecipato all'evento.

 


Comunicato stampa WWF: “UN NUOVO MODELLO DI SVILUPPO ECONOMICO CHE VADA OLTRE IL PIL”
“Together possible- Insieme è possibile”
il messaggio per la Aurelio Peccei Lecture di quest’anno
Il nuovo scenario che si apre con l’approvazione dell’Agenda 2030 dell’ONU , approvata dall’Assemblea Generale, è di straordinaria importanza. Tutti i paesi del mondo dovranno applicare in concreto i 17 obiettivi di Sviluppo sostenibile contenuti nell’Agenda. Di fatto si avvia un processo che condurrà ad un nuovo modello di sviluppo che vada oltre il PIL, evitando cioè di basarsi unicamente su una crescita quantitativa e che punti sul rispetto e la tutela del capitale naturale del pianeta.
Se ne è parlato oggi nella Aurelio Peccei Lecture 2016 organizzata dal WWF in collaborazione con il Club di Roma, in partnership, con UniCredit e che si inserisce nelle attività celebrative dedicate al 50° anno di attività di WWF in Italia.
La lezione, tenuta da Enrico Giovannini, membro del Comitato scientifico del WWF Italia, professore di Statistica Economica all’Università Tor Vergata di Roma e Portavoce Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) , si è concentrata sul tema importantissimo dell’applicazione dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile in essa contenuti che costituiscono parte integrante del programma mondiale del WWF.
“Come riconosciuto dai leaders di tutto il mondo la questione dello sviluppo sostenibile non riguarda solo le generazioni future ma riguarda noi, oggi e l’Italia deve e può fare la sua parte per superare le gravi problematiche ambientali, sociali ed economiche che preoccupano così tanto i cittadini” – ha dichiarato Giovannini”.
“Per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile è’ urgente un cambiamento culturale straordinario, cambiamento che non può avvenire senza un forte coinvolgimento della società civile e delle opinioni pubbliche nazionali – ha dichiarato Donatella Bianchi, Presidente del WWF Italia - Vorremmo che venga posta un’attenzione sistematica sulle tematiche dello sviluppo sostenibile così come definito dalla nuova Agenda Globale, superando gli stereotipi e le logiche settoriali”.
Gianfranco Bologna, direttore scientifico del WWF Italia: “L’associazione in questo momento è impegnata a far sì che si realizzi presto una strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile, anzi, e che si operi da subito con l’importante Comitato Nazionale per il Capitale Naturale, uno strumento estremamente significativo per dare finalmente visibilità al valore dei sistemi naturali, la biodiversità e l’intero capitale naturale del nostro paese nei processi di programmazione economica”.
Il WWF ricorda come l’Europa sia stata, da molti anni a questa parte, all’avanguardia nelle politiche a favore dello sviluppo sostenibile. Il livello di benessere economico raggiunto nella prima metà degli anni 2000, il modello di economia sociale realizzato in molte aree del continente e l’attenzione alla protezione dell’ambiente, soprattutto nei paesi nordici, hanno condotto l’Unione Europea non solo ad adottare legislazioni orientate a ridurre (purtroppo in modo ancora insufficiente) gli impatti negativi dei processi economici sui fenomeni ambientali e sociali, ma anche a darsi obiettivi ambiziosi per gli anni futuri (si pensi alla strategia Europa 2020) e a battersi in campo internazionale per la firma di accordi orientati a rendere più sostenibile il futuro del pianeta.
La crisi finanziaria ed economica avviata nel 2009 ha prodotto un drammatico cambio di scenario: la priorità è divenuta quella la sostenibilità finanziaria delle economie europee, da assicurare anche a costo di rigorose politiche di austerity. La nuova Commissione Europea ha riflesso questo cambiamento di prospettiva, definendo, nell’estate del 2014, priorità in linea con le preferenze degli Stati Membri e del Parlamento Europeo. Anche l’Italia ha subito un simile cambiamento, con un’attenzione focalizzata soprattutto sulle questioni economiche e sociali ed un’agenda ambientale meno ambiziosa.
L’adozione della nuova Agenda Globale rappresenta una sfida di enorme portata che impone l’integrazione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile nei propri programmi a breve e medio termine, così da evitare la coesistenza di agende differenti e incoerenti, nelle quali esigenze politiche di breve termine possono sistematicamente divenire prioritarie e spingere all’adozione di interventi che aumentano i costi a medio-lungo termine, richiedendo aggiustamenti ancora più difficili da realizzare sul piano politico, ancorché ritardati nel tempo. D’altra parte, disegnare politiche per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile richiede un approccio integrato difficilmente compatibile con le articolazioni settoriali delle strutture governative: di conseguenza, è richiesto uno straordinario sforzo di integrazione di competenze e punti di vista diversi.
Nel corso della Lecture la Presidente del WWF Italia ha consegnato alcuni dei Panda d’Oro che per i suoi 50 anni in Italia sono previsti per le figure che più si sono spese sulla sostenibilità e sulla difesa dell’ambiente nel mondo della società civile, delle istituzioni e del mondo economico. Oggi hanno ricevuto il riconoscimento del WWF Catia Bastioli, Amministratore delegato Novamont e Presidente Terna, per la sua puntuale, costante e innovativa attività di ricerca mirata a trovare importanti e significative soluzioni e applicazioni per impostare processi produttivi che mirino all’attuazione concreta dell’economia circolare e alla bioeconomia, cercando di imitare al massimo i processi naturali. Panda d’oro anche a Enrico Giovannini per la sua attività tesa a indicare misurazioni del benessere e della ricchezza dello sviluppo umano diverse dalle attuali, che tengano realmente conto del grande valore della natura e del capitale naturale, attività che ha condotto ad un ampio dibattito politico economico e si è tradotto gradualmente in atti politici e impulsi efficaci per il business model di molte imprese.
È stato menzionato anche il Panda d’oro al direttore del TG5, Clemente Mimum per aver contribuito alla diffusione del messaggio di conservazione del WWF per il bacino del Congo attraverso reportage e approfondimenti giornalistici dedicati negli ultimi due anni.
*indicata nella Legge 221/2015 - Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali
Roma, 5 maggio 2016
Per informazioni: Ufficio stampa WWF Italia _ 06-84497.213/266 - 329-8315725 - 329.8315718 – 340-9899147
Twitter: @WWFitalia
Wwf ItaliaUfficio Stampa WWF Italia
Tel. 06-84497.213 /266/332
329 8315725, 340 9899147
Twitter - Facebook - Youtube
 

Scheda informativa
WWF PER GLI OBIETTIVI DI SVILUPPO SOSTENIBILE
Il WWF, a livello internazionale, ha seguito tutte le fasi negoziali dell’Agenda 2030 e dell’elaborazione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile sin dall’inizio, interloquendo con le varie delegazioni di tutti i paesi del mondo, elaborando proposte concrete e precisi suggerimenti relativi al testo finale e all’indicazione degli Obiettivi stessi, svolgendo una significativa azione di advocay, puntuale e documentata. In Italia il WWF ha partecipato in maniera rilevante al processo negoziale contribuendo direttamente all’apposito tavolo tematico organizzato dal Ministero degli Esteri e dal Ministero dell’Ambiente con indicazioni, elaborazioni, suggerimenti, proposte ecc. svolgendo anche un ruolo importante in numerosi seminari e incontri di alto livello sul tema per diffonderne i contenuti, partecipando attivamente al lancio dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), coordinata dal prof. Enrico Giovannini, che ha come obiettivo precipuo l’applicazione concreta dell’Agenda 2030 e degli OSS nel nostro paese. Proprio in quest’ottica il WWF Italia sta contribuendo all’elaborazione della Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile, coordinata dal Ministero dell’Ambiente, indicata nella Legge 221/2015 (Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali) che, tra le altre cose, e proprio su forte proposta del WWF, istituisce (art. 67) l’importante Comitato Nazionale per il Capitale Naturale, uno strumento estremamente significativo per dare finalmente visibilità ai sistemi naturali, alla biodiversità e all’intero capitale naturale del nostro paese nei processi di programmazione economica

   
Unitre 2015-16. Concluso il ciclo di seminari dei volontari wwf all Unitre. Tutti contenti e gli " alunni" si impegnano a donare il 5x1000 al wwf WWF Italia.

26 aprile 1986 - 26 aprile 2016 : a 30 anni da Chernobyl

Sono trascorsi 30 anni dal quel giorno. Una serie di errori umani hanno innescato il più grande e devastante incidente nucleare della storia umana. Una situazione a cui nessuno era davvero preparato i cui effetti sono stati aggravati dal silenzio di piombo delle autorità sovietiche. A 30 anni si confrontano due realtà. La devastazione delle opere umane e la Natura che prepotentemente si riprende i suoi territori. Non sappiano e forse non sapremo mai quanti morti, quanta sofferenze ha causato Chernobyl. Non sapremo forse mai i veri costi economici del disastro che di fatto renderebbero antieconomico ogni investimenti in energia nucleare. Sappiamo però che lupi, linci, aquile , cinghiali e bufali sono tornati a Chernobyl. Per non andare più via.

Aderiscono: ACQUA BENE COMUNE - AGENDA 21 PER CARDITELLO- ARCIRAGAZZI - ASSOCIAZIONE UTOPIA - BIMBIMBICI - CASERTA CITTA’ SOSTENIBILE - COMITATO CITTA’ VIVA - COMITATO VILLA GIAQUINTO - CSA EX CANAPIFICIO - F.T.S. - ITALIA NOSTRA - LABORATORIO SOCIALE MILLEPIANI - LEGAMBIENTE CASERTA - LE PIAZZE DEL SAPERE - LIPU - WWF CASERTA.

CASERTA 8 MAGGIO 2016
RADUNO: ore 09:30 piazza Gramsci (la Flora)
PARTENZA: ore 10:00 

PERCORSO: via Cesare Battisti, via Napoli, via Unità d'Italia, viale dei Bersaglieri, via San Gennaro sosta ex caserma Sacchi, via sud piazza d'armi, via Unità Italiana, viale Medaglie d'oro, via San Carlo, via Galilei sosta a villetta Giaquinto, corso Trieste, piazza Dante, via C. Battisti, via Verdi, via De Martino, via Acquaviva sosta sottopasso ferroviario, San Nicola la Strada sosta biblioteca comunale, viale De Gasperi, viale Carlo III (su pista ciclabile).
ARRIVO: Campo della Protezione Civile Regionale viale Carlo III (Animazione per bambini ed adulti, arrampicata sportiva, percorso natura, con possibilità di pic nic)

Per tutti t-shirt al costo di 3€, fino ad esaurimento scorte 
Tutti gli iscritti saranno coperti da polizza assicurativa

Scorta tecnica a cura di Servizio Volontariato Giovanile
TUTTI I BAMBINI DOVRANNO ESSERE FORNITI DI CASCO

PARTECIPA: CONI - SERVIZIO VOLONTARIATO GIOVANILE -EFFESPORT
INFO: Uisp Caserta: caserta@uisp.it www.uisp.it/caserta2 – 333 4546115 – 349 6730549 
CON IL PATROCINIO DELL’Amministrazione Comunale DI CASERTA

Comunicato Stampa Wwf Caserta OA - IV INCONTRO "IN ARMONIA CON LA NATURA”. -

Sabato 16 Aprile 2016, alle ore 16.30 presso la Sede Operativa di San Nicola la Strada in Via Paul Harris , ci sarà il quarto incontro del ciclo di seminari “… in Armonia con la Natura …”, organizzato dai volontari del WWF Caserta e del Nucleo Comunale di Protezione Civile di San Nicola la Strada .

Titolo del quarto seminario: Passeggiare in Natura – Asma e punture di insetti: conoscere i sintomi per prevenire le complicanze.- a cura del dott. Donato Leonetti - Allergologo Asl Caserta.

Anche questo seminario, coerentemente alla missione del Wwf Italia ed Internazionale, ha come obiettivo la sensibilizzazione di studenti e cittadini sulle principali problematiche che investono la ns. provincia e per dimostrare che gli stili di vita, le scelte politiche e la protezione/conservazione del territorio, con le sue eccellenze, migliorano la qualità della vita e mettono in moto l’economia reale e sostenibile. Da decenni è ormai certo che la salute dell'Uomo non può prescindere da un ambiente salubre, che non esiste sviluppo economico senza crescita culturale, che la gestione del territorio, del paesaggio e dell'ambiente non possono essere soggetti al solo profitto, brutale ed immediato. Esistono continue evidenze che è possibile costruire un mondo in cui è possibile vivere in armonia con la Natura.

Sarà nostra cura comunicare le date degli altri incontri.

Caserta 14/aprile/2016

 

Il contributo del WWF Caserta alla campagna referendaria #NoTriv

Incontro pubblico del 08.04.2016

 

Incontro con la Protezione Civile di San Nicola la Strada , 09.04.2016

Stand informativo presso Rotonda di San Nicola la Strada del 10.04.2016

Stand informativo presso Rotonda di San Nicola la Strada del 10.04.2016

   

Stand informativo ad Aversa e Lusciano del 9 e 10 aprile 2016

 

Stand informativo ad Aversa e Lusciano del 9 e 10 aprile 2016

Stand informativo ad Aversa e Lusciano del 9 e 10 aprile 2016

Stand informativo ad Aversa e Lusciano del 9 e 10 aprile 2016

 

Il WWF Caserta a i “Giardini del Volturno” - San Bartolomeo - il 2 e 3 aprile 2016 - Stand informativo sul referendum " No Triv " del 17 aprile 2016

 

19 marzo2016 ore 20:30 - Ancora una volta … Tutti Pazzi per Earth Hour.

La giornata dedicata all’Ora della Terra inizia con la Maratona Radiofonica su RadioPrimaRete dalle ore 9:00 alle ore 14:00. Sono previsti collegamenti con rappresentanti di istituzioni, scuole, associazioni e saranno dati eco-consigli su come aiutare Madre Terra.

Ore 19:30: Piazza Municipio a San Nicola la Strada , per l’evento centrale di Earth Hour, Maria Grazia Tedesco - Presidente dell’AISA (Associazione Italiana Scienze Ambientali di Caserta) guiderà il count down con esibizione di artisti che arricchiranno la coreografia dell’Ora della Terra per la gioia dei bambini e dei genitori che parteciperanno all’evento. La scenografia sarà realizzata con la proiezione di splendidi filmati Wwf e del video “La Terra dei Draghi” realizzato dagli studenti del Liceo Manzoni di Caserta. Il programma, (vd dettagli in allegato) prevede performances del Coro Polifonico di San Nicola la Strada, degli artisti della Murga Los Pantapajaros - danze Argentine, del gruppo musicale Nothern Lights, del musicista Giordano Antonio e l’esibizione di luci, musica e fuoco da parte degli artisti di strada della Metamorfosi Art.

Il Comune di San Nicola la Strada ha concesso il Patrocinio morale all’iniziativa del Wwf.

All’Oasi Wwf -Bosco di S.Silvestro, per Earth Hour l’ingresso è previsto dalle ore 18,30 - fino alle 19,00 e inizierà con la visita alla Casa dell’Arco “ Casa Ecologica”. Seguirà una passeggiata fino alla radura con lettura di favole per bambini.

Alle 20:30 con lo spegnimento delle luci ci saranno proiezioni di filmati Wwf e uno spettacolo con un “Omaggio a Petrolini” a cura di Maurizio Azzurro, attore e regista teatrale , saranno eseguiti brani di musica popolare a cura dell’Associazione culturale “ Un Fiore per la Vita” e per la gioia dei più piccoli, giochi di magia con il Mago Carmine detto Harry Potter. (riportato il programma in dettaglio in allegato).

Quest’anno Earth Hour compie 10 anni: dopo la prima edizione 2007 che coinvolse la sola città di Sidney, l’effetto domino dell’Ora della Terra nel 2015 ha spento la luce in 7000 città e oltre 170 paesi e regioni del mondo, coinvolgendo oltre 2 miliardi di persone e centinaia di imprese. In Italia per il secondo anno consecutivo la Marina Militare si unirà nel simbolico gesto dello "spegnere le luci" contribuendo al progetto di sensibilizzare il mondo ai problemi legati al riscaldamento climatico. Grazie a questa partecipazione le luci saranno spente anche sul mare oltre che nelle basi navali italiane. Si rinnova anche il sostegno della Federazione Italiana Rugby e della Nazionale azzurra che porteranno ‘in meta’ il messaggio del WWF. Il Wwf Caserta ha sempre partecipato con iniziative coinvolgenti e di grande valore simbolico e anche quest’anno ci saranno tantissime iniziative di grande interesse sociale e ambientale.

 

Spot per Earth Hour 2016 dalla sezione AISA ( Associazione Italiana Scienze Ambientali ) di Caserta

Earth Hour 2016 a Piazza Municipio - San Nicola la Strada

   

Earth Hour al Coffea Bar a Via San Carlo - Caserta ( con Milena Biondo )

Maratona radiofonica da Radio Prima Rete di Caserta

Gli Amici di Earth Hour 2016

Gli artisti di Earth Hour 2016

Il Sindaco di San Nicola la Strada
Vito Marotta

L'Assessore all'Ambiente Domenico Sortino

L'Assessora alla Cultura Maria Natale

Il Maestro Damiano dell'Accademia Musicale di San Nicola la Strada

LA STAMPA

Gianfranco Coppo

Maria Beatrice Crisci

Piero Rossano

Nicola Ciaramella

   
Earth Hour 2016. Partita alla grande la settimana decisiva dell'ora della Terra. Partecipazione importante nell'Aula Magna della SUN di Caserta. Sono intervenuti il Direttore del Dipartimento Scienze e Tecnologie Ambientali - prof. Paolo Vincenzo Pedone, la Prof.ssa Flora Angela Rutigliano, la Dott.ssa Maria Grazia Tedesco - Presidente AISA, la Vp del Wwf Caserta OA - Arch. Milena Biondo e i Consiglieri del Wwf Caserta OA - dott.ssa Teresa Leggiero e l'arch. Guido Guerriero che ha condotto un workshop sulla bio edilizia.(14.03.2016) III incontro del ciclo di Seminari " .. in armonia con la Natura ".

Aspettando Earth Hour 2016 ....

 

Bio-Edilizia: costruire in maniera sostenibile

arch. Guido Guerriero - WWF Caserta OA

 

 

 

19 marzo ore 20:30 - Earth Hour 2016.

 

 Parte con un Workshop sulla Sostenibilità, alle ore 10:00 presso  presso l’Aula Magna del Polo Scientifico del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Ambientali e Farmaceutiche in Via Vivaldi, 43 - Caserta,  la settimana di preparazione del Wwf Caserta OA ad Earth Hour 2016.

 Interverranno Paolo Vincenzo Pedone - Direttore del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Ambientali, Biologiche e Farmaceutiche, Maria Grazia Tedesco - Presidente dell’Associazione Italiana Scienze Ambientali di Caserta; Carmela Biondo - Vicepresidente Wwf Caserta OA; Teresa Leggiero - Consigliere Wwf Caserta OA. L’arch. Guido Guerriero - Consigliere del Wwf caserta OA che terrà una relazione sulla Bioedilizia.

 Quest’anno Earth Hour compie 10 anni: dopo la prima edizione 2007 che coinvolse la sola città di Sidney, l’effetto domino dell’Ora della Terra nel 2015 ha spento la luce in 7000 città e oltre 170 paesi e regioni del mondo, coinvolgendo oltre 2 miliardi di persone e centinaia di imprese. In Italia per il secondo anno consecutivo la Marina Militare si unirà nel simbolico gesto dello "spegnere le luci" contribuendo al progetto di sensibilizzare il mondo ai problemi legati al riscaldamento climatico. Grazie a questa partecipazione le luci saranno spente anche sul mare oltre che nelle basi navali italiane. Si rinnova anche il sostegno della Federazione Italiana Rugby e della Nazionale azzurra che porteranno ‘’in meta’’ il messaggio del WWF. Il Wwf Caserta ha sempre partecipato con iniziative coinvolgenti e di grande valore simbolico e anche quest’anno ci saranno tantissime iniziative di grande interesse sociale e ambientale. Tante le associazioni e istituzioni che stanno aderendo e anche quest’anno possiamo dire che a Caserta … tutti pazzi per Earth Hour. A breve il programma definitivo.

 

 

… in Armonia con la Natura …”, organizzato dai volontari del WWF Caserta e del Nucleo Comunale di Protezione Civile di San Nicola la Strada - coordinatore Ciro De Maio. Titolo del secondo seminario:

                  Sabato 27 febbraio 2016 , ore 16,30 - Sala Riunioni  Protezione Civile - WWF Caserta OA
                                                     Via Paul Harris 8 - San Nicola la Strada

 Buono, pulito e giusto - la filosofia di Slow Food

dott. Ferdinando Rossi - Segretario della Condotta Slow Food di Caserta

Seguiranno gli incontri:

      ·    Bio-Edilizia: costruire in maniera sostenibile  arch. Guido Guerriero - WWF Caserta OA;

·         Bonifica o Biorisanamento? - Biotecnologie per il risanamento ambientale dott. Antonino Testa: Ricercatore di Patologia Vegetale - Dipartimento di Agraria - Università degli Studi di Napoli “Federico II” - dott. Paolo Alfonso Pedata Researcher CNR - Istituto per la Protezione Sostenibile delle Piante (IPSP);

·        Come difendersi dalle “bufale ambientali”: lettura attenta e ragionata sull’utilizzo dei social network nel Terzo settore. – dott. Gianfrancesco Coppo – Direttore Responsabile di “Scena Criminis”: l’informazione al servizio della legalità.

·         Passeggiare in Natura - Asma e punture di insetti : conoscere i sintomi per prevenire le complicanze – Dott. Donato Leonetti – Allergologo ASL Caserta.

·        Patologie andrologiche nella Terra dei Fuochi – Dott. Filippo Mazzarella – Andrologo AORN Caserta.

Trattasi di una serie di seminari informativi progettati, coerentemente alla missione del Wwf Italia ed Internazionale, con l’obiettivo di sensibilizzare studenti e cittadini sulle principali problematiche che investono la ns. provincia e per dimostrare che gli stili di vita, le scelte politiche e la protezione/conservazione del territorio, con le sue eccellenze, migliorano la qualità della vita e mettono in moto l’economia reale e sostenibile. Da decenni è stato, infatti, dimostrato che la salute dell'Uomo non può prescindere da un ambiente salubre, che non esiste sviluppo economico senza crescita culturale, che la gestione del territorio, del paesaggio e dell'ambiente non possono essere soggetti al solo profitto, brutale ed immediato. Esistono continue evidenze che è possibile … costruire un mondo in cui è possibile vivere in armonia con la Natura.

Seminari già svolti :

30.01.2016

Il ruolo della Vigilanza Ambientale a tutela della salute dei cittadini e della biodiversità.

a cura del Dott. Alessandro Gatto – coordinatore delle Vigilanza Ambientale Wwf Caserta.

Il 27 Febbraio 2016, alle ore 16.30 presso la Sede Operativa di San Nicola la Strada in Via Paul Harris , si è svolto il secondo incontro del ciclo di seminari “… in Armonia con la Natura …”, organizzato dai volontari del WWF Caserta e del Nucleo Comunale di Protezione Civile di San Nicola la Strada - coordinatore Ciro De Maio, dal titolo " Buono, pulito e giusto - la filosofia di Slow Food " - a cura del dott. Ferdinando Rossi - Segretario della Condotta Slow Food di Caserta . Anche questo seminario, coerentemente alla missione del Wwf Italia ed Internazionale, ha come obiettivo la sensibilizzazione di studenti e cittadini sulle principali problematiche che investono la ns. provincia e per dimostrare che gli stili di vita, le scelte politiche e la protezione/conservazione del territorio, con le sue eccellenze, migliorano la qualità della vita e mettono in moto l’economia reale e sostenibile. Da decenni è ormai certo che la salute dell'Uomo non può prescindere da un ambiente salubre, che non esiste sviluppo economico senza crescita culturale, che la gestione del territorio, del paesaggio e dell'ambiente non possono essere soggetti al solo profitto, brutale ed immediato. Esistono continue evidenze che è possibile costruire un mondo in cui è possibile vivere in armonia con la Natura.

La filosofia di Slow Food / Le eccellenze agroalimentari in provincia di Caserta. Presente anche il Sindaco Avv. Vito Marotta. Sala piena anche per il II incontro del ciclo di seminari organizzato dal Wwf e dal Nucleo di Protezione Civile di San Nicola la Strada: una cassetta degli attrezzi per apprezzare le eccellenze del gusto e di come difendersi dai veleni che costantemente vengono immessi nella catena alimentare.

 

 Buono, pulito e giusto - la filosofia di Slow Food

dott. Ferdinando Rossi - Segretario della Condotta Slow Food di Caserta

Video dell'incontro - presentazione in Power Point

 

 
 
I volontari della Vigilanza Ambientale del Wwf Caserta - coordinatore Dott. Alessandro Gatto - incontrano gli studenti dell' ITCS "Da Vinci" di Santa Maria Capua Vetere. Ospite graditissimo il Prof. Domenico Cecere. Si ringraziano il Dirigente Didattico e il corpo Docenti per la sensibilità e la disponibilità. ( 13.02.2016)
Sopralluogo all’Area ex Macrico del 13.2.2016 : mini reportage fotografico del vicepresidente del WWF Caserta arch. Carmela Biondo. Le immagini non necessitato di ulteriori commenti !!! (altre foto nella sezione dedicata)

ATTIVITA' DEL GRUPPO VIGILANZA AMBIENTALE : Gennaio - Febbraio, Marzo 2016

13 marzo 2016 - Parco Nazionale del Vesuvio

 

 

 

 

CARNEVALE di CAPUA 2016 (05.02.2016):. la creatività della nostra PandaArtist Teresa Leggiero è stata ancora una volta premiata. Primo posto concorso Carnevale 2016 " La maschera più bella". La designazione e la premiazione è avvenuta presso i locali dell 'Hopera Cafè a Capua il 6-febbraio u.s.. La maschera presentata da Valerio Maranzano è un robot che si trasforma in camion ossia: OPTIMUS PRIME dei Transformers interamente costruita con materiali "poveri"...premio in palio soggiorno x 2 pp.

RiciclArte a San Nicola la Strada. 21.01.2016
I volontari del Wwf Caserta hanno incontrato, nella mattinata di oggi, gli studenti della Scuola Primaria dell’ Istituto Comprensivo 'E. De Filippo-DD2'- Dirigente scolastico Dott.ssa Raffaela D’Isando. La Panda Artist – Dott.ssa Teresa Leggiero - dopo una breve introduzione sull’importanza della raccolta differenziata, ha realizzato degli esempi di laboratorio sul riciclo – creativo - Obiettivo didattico: i bambini, sono giunti a scuola con un oggetto ( bottiglia di plastica) considerato un “rifiuto” e alla fine dell’incontro hanno portato a casa “una piccola creazione” (un rifiuto che si è trasformato in una risorsa vd. foto allegate). Referenti per la scuola dell’iniziativa: prof.ssa Valeria Ronsini e Prof.ssa Angelina Pascariello, per il Comune di San Nicola la Strada – l ’Assessore all’Ambiente dott. Domenico Sortino (che ha presenziato l’iniziativa) e l’Assessore alla Pubblica Istruzione Prof.ssa Maria Natale. Si ringraziano le insegnanti Scuola Primaria plesso Speranzas e il Nucleo di Protezione Civile di San Nicola la Strada per il supporto logistico organizzativo.
Prossimi incontri: 16 e 17 febbraio.

Incontri del 16 e 17 febbraio  RICICLARTE a San Nicola la Strada

Il riciclo creativo per incentivare la raccolta differenziata.- San Nicola la Strada, 17 febbraio 2016 . Si è svolto l'ultimo degli incontri previsti del progetto realizzato con l’IC “De Filippo” - DS Prof.ssa Raffaella D’Isando, in collaborazione con il Nucleo Comunale di Protezione civile - Coordinatore dott. Ciro De Maio su iniziativa dell’Assessore all’Ambiente dott. Domenico Sortino e supporto dell’Assessore alla Cultura , Dott.ssa Maria Natale. Referenti del progetto, le insegnanti Valeria Ronsini e Angelina Pascariello. Anche il terzo appuntamento, condotto, con la consueta dedizione, dalla nostra Panda Artist - dott.ssa Teresa Leggiero - ha entusiasmato gli studenti : hanno partecipato gli alunni delle quattro sezioni della prima media (circa 100). L'argomento trattato ha destato grande interesse partecipazione soprattutto quando è stato illustrato il significato delle 5R del Wwf - Riduci, Recupera, Ripara, Ricicla e Ricerca - con obiettivo “rifiuti zero”. Gli alunni preparatissimi, grazie al meticoloso lavoro di preparazione dei docenti, hanno partecipato tantissimo soprattutto quando è stati realizzato il laboratorio del riciclo. Alunni e insegnanti hanno adottato il vaso dalle bottiglie di plastica per realizzare l’orto in verticale .
Riportiamo una simpatica riflessione a proposito del “packaging” esasperato… certo che il comportamento degli adulti è assurdo - sottolineano i bambini - paghiamo la spazzatura - il packaging - per portarla a casa, poi la differenziamo e poi paghiamo ancora per farla smaltire! ?

   

Al Commissario per la provvisoria gestione del Comune di Caserta - Prefetto, dr.ssa Maria Grazia Nicolò
 

Comunicato Stampa: Riunione Tavolo traffico e parcheggi città di Caserta . 14.1.2016 

Gentile Dott.ssa Nicolò ,il Wwf Caserta OA è stato sempre in prima linea sulle tematiche riguardanti la viabilità, il traffico, la zona a traffico limitato, il trasporto pubblico, l'inquinamento da gas di scarico e in generale tutto ciò che ha riguardato il miglioramento della vivibilità della nostra città, senza alcuno condizionamento ideologico. Innumerevoli sono state le riunioni alle quali abbiamo partecipato con i vari sindaci che si sono avvicendati, innumerevoli le proposte, sempre costruttive, da noi elaborate per venire incontro alle varie esigenze; ma delle tante dichiarazioni di intenti formulate dalle varie amministrazioni, poco si è concretizzato per costruire un progetto di “Caserta città vivibile” e la relativa classifica del Sole 24 Ore, anche quest’anno, lo conferma in maniera impietosa. Ultima in ordine di tempo la convocazione da Lei indetta nello scorso giugno 2015, nella quale abbiamo ribadito le nostre posizioni sul tema, più volte messe agli atti e più volte comunicate a mezzo stampa. La preghiamo di scusarci, ma considerando che l'invito è stato inoltrato meno di 48 ore prima della riunione, questa volta ci vede impossibilitati a parteciparvi. In ogni caso, è gradita l’occasione per dare, ancora una volta, il nostro contributo di idee. 


 Considerata la situazione critica della vivibilità di Caserta, allo stato attuale si possono ipotizzare solo provvedimenti tampone, lasciando alla prossima amministrazione il compito di disegnare un piano traffico e di mobilità per una costruire una città vivibile.


 Le autovetture circolanti per Caserta sono troppe per un centro storicamente progettato per altri obiettivi urbanistici - è questo il motivo per cui si tende a chiudere il centro storico di tutte le città d’arte - pertanto com’è avvenuto nel passato ogni tentativo di distribuire il traffico in arterie rientranti nel “ring” dell’ex ZTL e chiudere e/o limitare il traffico in una sola strada, non può produrre nessun beneficio sulla qualità dell’aria. Pertanto allo stato attuale, sempre come effetto tampone, al fine di ridurre le emissioni dei gas di scarico delle autovetture proponiamo di:


 • Attivare una vigilanza efficiente ed efficace sulla sosta selvaggia. Continuamente si formano ingorghi modello “day after” semplicemente perché in tutte le strade (vd. documentazione fotografica allegata giornata di ieri) si lasciano i parcheggi vuoti e si parcheggia in doppia, tripla fila, sui marciapiedi, in divieto di sosta e sulle corsie preferenziali e/o piste ciclabili.
 • Attivare bus navetta, già esistenti, ma circolanti semivuoti , a tariffa agevolata, che colleghino gli innumerevoli parcheggi periferici al centro storico.
 • Attivare le domeniche ecologiche – con blocco della circolazione - come in tantissime città italiane – esclusa Caserta.
 • Proibire la circolazione nel centro storico alle autovetture e mezzi di trasporto con motori obsoleti. -

Certi della Sua comprensione, porgiamo distinti saluti.

Il Panda Team.

 

 

 

 

COMUNICATO STAMPA WWF CASERTA OA - 07.01.2016

 

Strisce blu sul Corso: adesso l’ultimo non ce lo toglie nessuno

 

La realtà, spesso va ben oltre la fantasia. "Finalmente" abbattuto l'ultimo diaframma per costruire una città vivibile. Ora le condizioni ci sono tutte... il prossimo anno, con somma soddisfazione, potremo affermare con orgoglio che saremo riusciti a passare dal terzultimo all'ultimo posto nella speciale classifica de Il Sole24Ore. Potremo gridare "vittoria" per un primato conquistato, con fatica e dedizione, in un contesto politico di una città, sotto questo aspetto sfortunata. Speriamo solo di non essere talmente sfortunati da trovare qualche altra città che all'ultimo momento ci possa strappare un primato così negativo. Bisogna lavorare sodo, magari progettando una bella tangenziale che attraversi Caserta dal Macrico al Parco della Reggia, una bella discarica modello lo Uttaro sui Monti Tifatini e un inceneritore a S. Leucio , così l'ultimo posto lo "blindiamo" e non ce lo toglie più nessuno. Pensare che abbiamo avuto il coraggio di candidarci come Capitale della Cultura ... No comment.

 

Comunicato stampa WWF Caserta OA –

Buon 2016 in armonia con la Natura.
- A Caserta, per realizzare un processo di sviluppo e di benessere reale c’è bisogno di un progetto in cui mettere al centro del sistema economico il patrimonio della Natura e la valorizzazione del territorio con un cronoprogramma puntuale e trasparente, non“ aria fritta e inquinata”. Un grazie sincero agli organi di informazione per il sostegno alle nostre battaglie. -

"Il dramma di una politica focalizzata sui risultati immediati, sostenuta da popolazioni consumiste, rende necessario produrre crescita a breve termine. Rispondendo a interessi elettorali, i governi non si azzardano facilmente a irritare la popolazione con misure che possano intaccare il livello di consumo o mettere a rischio investimenti ... La miope costruzione del potere frena l'inserimento dell'agenda ambientale lungimirante all'interno dell'agenda pubblica dei governi ... La grandezza politica si mostra quando, in momenti difficili, si opera sulla base di grandi principi pensando al bene comune e a lungo termine. Il potere politico fa molta fatica ad accogliere questo dovere .... ” La suddetta citazione, di Papa Francesco, nella sua Enciclica “Laudato sii” è caduta come un macigno sulle teste dei “potenti del mondo” e sicuramente è stato determinante, insieme ai pareri degli scienziati e ai catastrofici fenomeni ambientali degli ultimi anni, per far trovare un accordo alla Conferenza di Parigi dopo ben 21 edizioni di vertici sul clima. Un pensiero profondo che chiama alle proprie responsabilità i capi di stato ma anche gli amministratori locali, oltre che i singoli cittadini, e riferito ai politici casertani, considerato il trend degli ultimi anni, sicuramente richiede una profonda e umile autocritica. E’ quanto si evince dalle statistiche ufficiali: la classifica del SOLE 24 ORE, in maniera impietosa ci fa scendere alla posizione n.108/110 vale a dire di altre 4 posizioni rispetto al 2014, e meno male che non esistono retrocessioni come nei campionati di calcio, altrimenti avremmo dovuto subire ulteriori mortificazioni. Il risultato ci ha amareggiato, ma non meravigliato in quanto i nostri politici che si ritengono molto più preparati e scaltri degli altri, non hanno voluto “leggere” che nella classifica, in una situazione di economia stagnante diffusa su tutto il territorio nazionale, le città e le province che migliorano il proprio ranking della qualità di vita, sono quelle che hanno puntato sulla conservazione e sulla valorizzazione del territorio e della Natura. Da noi tutto è affidato alla buona volontà di quegli imprenditori virtuosi che eroicamente resistono alla vergogna della " terra dei veleni", alla delinquenza organizzata e agli scandali istituzionali. L’ennesimo declassamento della nostra provincia è una bocciatura secca all’atteggiamento becero, quanto vetusto della ns. classe politica che viene costantemente condizionata da interessi economici consolidati e banalmente ingessati, bloccando qualsiasi tentativo di emancipazione sociale e ambientale.

Il 2015 è un anno da ricordare per le questioni ambientali. Oltre all’accordo sul clima di Parigi sottoscritto da 195 nazioni, è stato l’anno dell’Enciclica papale - Laudato si’ -, dell’Agenda 2030 sullo Sviluppo Sostenibile sottoscritto dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite; ma è stato anche un anno di grandi sfide per il Wwf che ha visto costantemente impegnati , in prima linea anche gli instancabili attivisti della ns. provincia. Quest’anno, per il Wwf Caserta, è iniziato con la campagna contro i “Crimini di Natura” tenutosi al Liceo “Manzoni" di Caserta con interventi della presidente del Wwf Italia Donatella Bianchi e del Direttore Scientifico del Wwf Italia oltre che referente per l’Italia del World Watch Institute, Gianfranco Bologna; abbiamo effettuato tanti interventi nelle scuole con la realizzazione dell’evento centrale provinciale di Earth Hour allo I.A.C. “Uccella” di Santa Maria Capua Vetere; per le “scuole” una menzione particolare va anche ai “vivaci studenti della Uni3” affidabili messaggeri nelle proprie famiglie dei contenuti e dei valori delle ns. campagne ; abbiamo partecipato a biciclettate a Caserta, abbiamo pulito spiagge a Baia Domizia, abbiamo partecipati ad eventi - vd. quello di Caiazzo - per promuovere i laboratori di riciclo creativo e diffondere i messaggi sulla campagna clima del Wwf Internazionale; ci siamo gemellati con runners GSD Amatori nella 1/2 maratona di Caserta in preparazione alla conferenza per il clima di Parigi; alla vigilia della COP21, abbiamo partecipato insieme al nutrito gruppo del Wwf Italia alla marcia per il clima di Roma a cui hanno partecipato oltre 10.000 persone di ogni età, estrazione sociale ed etnia; una menzione particolare va alle Guardie Ambientali Wwf che, in un territorio molto complesso, quale quello della provincia di Caserta, svolgono, in collaborazione con le forze dell’ordine, un lavoro meticoloso di vigilanza ambientale segnalando alle autorità competenti illeciti ambientali, detenzione illegale di fauna protetta, di maltrattamenti animali e collaborano al sequestro e alla liberazione di fauna selvatica sottoposta al commercio illegale, continua la ns. partneship con il Nucleo Comunale di Protezione Civile di S. Nicola la Strada. Un ringraziamento particolare va a tutti gli organi di informazione che sostengono le nostre iniziative e a Radio Prima Rete che ancora una volta ha sostenuto con avvincenti “ maratone radiofoniche” le nostre battaglie ambientali.

Il 2016 sarà un anno importante, anche perchè sono previste nuove competizioni elettorali; a tal fine chiediamo ai cittadini di pretendere dai neo candidati, indipendentemente dal colore politico, un ambiente sano, un’amministrazione efficace, efficiente e trasparente . Di contro, invitiamo i candidati a differenza degli anni precedenti, in cui, talvolta, abbiamo assistito a imbarazzanti “copia ed incolla”, di presentare progetti elettorali con crono-programma precisi e verificabili . Chiediamo semplicemente rispetto, non abbiamo bisogno di altra aria fritta oltre che inquinata.
Buon 2016 a tutti in armonia con la Natura, anche a Caserta.
Per il Panda Team del Wwf Caserta – Il Presidente: Raffaele Lauria
 

  

Panda News 2015

Rapporto Istituto Superiore di Sanità sulle condizioni dei 55 comuni inseriti, dalla legge 6/2014, nell’ambito della cosidetta  “Terra dei Fuochi” . Mortalità, ospedalizzazione, e incidenza tumorale nei Comuni della Terra dei Fuochi in Campania (dic. 2015)

11.12.2015 : Comunicato stampa Wwf Caserta: E’ aria di Natale, ma sempre più inquinata. Sempre più inquinata l’aria di Caserta: si cambia senso di marcia, si susseguono i provvedimenti tampone quando i limiti vengono, sistematicamente, sforati, ma le auto circolanti, inutile illudersi, sono sempre troppe e le strade sono sempre le stesse. Caserta, per mobilità, è una città ad una sola dimensione … l’autovettura privata : i mezzi pubblici girano a vuoto – mai certezza di un orario di partenza e di arrivo - mentre pedoni e ciclisti fanno "percorsi di guerra" per raggiungere la meta. Risultato: aria di Caserta da maschera antigas con i bambini e gli anziani particolarmente esposti ai rischi degli effetti dei gas di scarico, ma questo sembra non importare a nessuno . Una città in tilt a 360° anche dal punto di vista economico e non illudiamoci che lo shopping natalizio risolva tutto. E’ una mera illusione. C’è poi il grande capolavoro dell’arredo urbano di Corso Trieste: sconcertante per tempistica e utilità. Per arredo urbano si intende un "Complesso di interventi di progettazione e costruzione relativi alla qualificazione estetica e funzionale dello spazio urbano” (fonte: dizionario treccani). Sinceramente, con tutta la buona volontà e spirito di collaborazione, che da sempre contraddistingue la ns. associazione, non riteniamo che l’intervento di arredo urbano effettuato su Corso Trieste, risponda minimamente ai criteri di qualificazione estetica e funzionale dello spazio urbano e i risultati sono già evidenti. Quale dovrebbe essere la funzione di quelle “brutte” pedane? Per il momento sono servite a fare inciampare qualche pedone, a far parcheggiare abusivamente (vd.foto) qualche solito automobilista “ stile cafonal ” e/o "me ne frego”; alcune sono “ già" rotte e quindi “ già" da sostituire e sono già diventate ricettacolo di spazzatura difficile da rimuovere. Tutto questo a spese dei contribuenti onesti e considerando che ci siamo supertassati per colmare i buchi di bilancio che, dopo anni di politica dissennata, hanno prodotto il dissesto economico del Comune di Caserta , sembra una beffa. Quest’ennesimo intervento, goffo e grottesco - solo incapacità? - inevitabilmente si somma all’inquinamento dell’aria, alla videosorveglianza inefficiente, al traffico impazzito, ad un servizio pubblico di trasporto all’anno zero, alla premialità per la raccolta differenziata “ dispersa", al controllo della città nettamente insufficiente , al buio in cui versano da molti mesi alcuni quartieri, ad una Ztl letteralmente massacrata dalle logiche di egoismo e miopia personale da parte di pochi esponenti di categoria e politici “illuminati” e populisti . E per finire, ultima moda dell’automobilista selvaggio : coprire le targhe quando si accede in quelle microscopiche zone che ancora resistono con la videosorveglianza attiva ( a patto che funzionino le telecamere). Poveri noi: tasse alte, servizi pessimi, vivibilità sempre peggio e …. “io pago” … un prezzo alto in moneta e salute.

 

COP21-Save the Climate, Save the Humans.
5.12.2015 Il WWF Caserta ospite negli studi di Radio Prima Rete Stereo 95.00 MHz di Caserta, da anni a fianco dell'associazione nelle battaglie ambientaliste.

 

 

COP21-Save the Climate, Save the Humans: Inizia da oggi il diario del Wwf Caserta sul vertice di Parigi che inizierà lunedì pv: Il Panda Team di Caserta impegnerà entrambe le pagine WWF Caserta News e WWF Caserta OA per tenere aggiornati le persone che ci seguono. Il vertice sul Clima di Parigi deve essere una nuova tappa del progresso globale dell’umanità, grazie al consolidamento di un modello produttivo ed economico che abbatta drasticamente le emissioni di CO2 e punti all’uso efficiente delle risorse. Bisogna salvaguardare il capitale naturale che ci è stato affidato. Siamo ospiti di questa magnifica Terra a cui dobbiamo dedicare tutta la nostra cura per evitare che la sua febbre salga ancora sopra gli 1,5 gradi centigradi e provochi rischi incalcolabili per la vita e la natura, così come sinora le conosciamo.

 

 

ROMA -  MARCIA per IL CLIMA 29.11.2015 : Appello di Donatella Bianchi, Presidente del WWF Italia

Concerto per per il CLIMA 29.11.2015 - MADRID
 

FOTO DIARIO DELLE MARCIA PER IL CLIMA  a cura del WWF Caserta
Roma 29-11-2015

PANDA TEAM DEL WWF CASERTA OA

PANDA TEAM DEL WWF CASERTA OA
PARTITA LA CAMPAGNA CLIMA DEL WWF INTERNAZIONALE
.
Si è insediato il nuovo direttivo del Wwf che da 33 anni sempre in prima linea nelle battaglie ambientaliste. Ecco l'organigramma del nuovo Panda Team del Wwf Caserta; nei prossimi giorni descriveremo in dettaglio le competenze per ognuno dei componenti del direttivo. 

L'avventura continua ! Nella foto ( da sx a dx):
CIRO DE MAIO: consigliere, settore territorio, project plan 
FRANCESCO AUTIERO: consigliere, escursioni naturalistiche, referente territorio Aversa.
ALESSANDRO GATTO: consigliere, coordinatore provinciale vigilanza ambientale.
ANNA NAPPI: consigliere, inquinamento e legislazione ambientale,
MIMMO MOTTOLA: consigliere, vicecoordinatore provinciale vigilanza ambientale. escursioni.
TERESA SALA: Attivista.
MILENA BIONDO: vicepresidente, rapporti con le istituzioni, settore educazione.
LELLO LAURIA: presidente wwf caserta OA.
GIOVANNI PASTORE: attivista settore educazione.
ROBERTA MATTIUCCI: socio - attivista in formazione.
TERESA LEGGIERO: consigliere, pand artist, web researcher.
GUIDO GUERRIERO:consigliere, bioarchitettura, salvaguardia territoriale idrogeologica, agricoltura sostenibile.
ALESSANDRO VESSELLA (fuori campo): consigliere.

 

 

 
 

Attività degli anni precedenti

Eventi e attività del WWF Caserta

 

2016

   
  05.05.2016 : Aurelio Peccei Lecture .
2014 Aprile 2016 : Unitre 2015-16. Concluso il ciclo di seminari dei volontari wwf all Unitre. Tutti contenti e gli " alunni" si impegnano a donare il 5x1000 al wwf WWF Italia.
2013 16.04.2016 : – IV Seminario ... "in armnonia con la Natura " sul tema -  Passeggiare in Natura  Asma e punture di insetti: conoscere i sintomi per prevenire le complicanze.- a cura del dott. Donato Leonetti - Allergologo Asl Caserta
2012 Aprile 2016 : Il contributo del WWF Caserta alla campagna referendaria #NoTriv
2011 2-3.04.2016 - Giardini del Volturno : Stand " No Triv "
2010 19.03.2016 .... Tutti pazzi per Earth Hour 2016
2009 14.03.2016 : Aspettando Erth Hour 2016... Seminario sulla Sostenibilità alla SUN Scienze Ambientali.  (III Seminario del Ciclo " ... in armonia con la Natura ) .
2008 27.02.2016 : Buono, pulito e giusto - La filosofia di Slow Food. II Seminario del ciclo "... in armonia con la Natura ... "- dr. Ferdinando Rossi, segretario della Condotta Slow Food di Caserta
2007 16 e 17.02.2016. RiciclArte a San Nicola la Strada.
2006 13.02.2016. I volontari della Vigilanza Ambientale del Wwf Caserta incontrano gli studenti dell' ITCS "Da Vinci" di Santa Maria Capua Vetere.
2005 Sopralluogo all’Area ex Macrico del 13.2.2016 : mini reportage fotografico del vicepresidente del WWF Caserta arch. Carmela Biondo
2004 CARNEVALE di CAPUA 2016 (05.02.2016): Premiata la PandArtist Teresa Leggiero
2003 30.01.2016 : Inizio ciclo di seminari " ... in armonia con la Natura - Il ruolo della Vigilanza Ambientale a tutela della salute dei cittadini e della biodiversità.
a cura del Dott. Alessandro Gatto – Coordinatore delle Vigilanza Ambientale WWF Caserta.
2002 21.01.2016. RiciclArte a San Nicola la Strada.
2001 17.01.2016 _ Partecipazione Open Day Liceo Manzoni - Caserta
2000 Attività del Gruppo Vigilanza Ambientale del WWF Caserta - gennaio 2016
1983-1999 Attività del Gruppo Vigilanza Ambientale del WWF Caserta - febbraio 2016
  Attività del Gruppo Vigilanza Ambientale del WWF Caserta - marzo 2016
  Attività del Gruppo Vigilanza Ambientale del WWF Caserta - Maggio-Giugno 2016
   
   
 

2015

   
  COP21-Save the Climate, Save the Humans. Il WWF Caserta ospite di Radio Prima Rete
  Dic. 2015 : Un anno di attività del Gruppo Vigilanza Ambientale del WWF Caserta
  Dic. 2015 : Attività del Gruppo di Vigilanza Ambientale del WWF Caserta ( Resp. A. Gatto )
 

Nov. 2015 : FOTO DIARIO DELLE MARCIA PER IL CLIMA  a cura del WWF Caserta Roma 29-11-2015

  21.11.2015 : Runner for Climate. I runners del GSD di Caserta a sostegno della Campagna Internazionale del Wwf : Il Clima è emergenza per tutti
ottobre 2015 : Attività de Gruppo di Vigilanza Ambientale del WWF Caserta ( Resp. Alessandro Gatto )
  24.10.2015: Tenuta San Bartolomeo Giardini del Volturno - Laboratorio di Riciclo Creativo e Partecipazione della I.C. Uccella di S.Maria C.V. 
  21.10.2015 : Seminario presso la Stazione Zoologica di Napoli su Clima , Natura, Futuro. Cambiamenti climatici globali: come vivere nei limiti di un solo pianeta
  17.10.2015 : Partita anche a Caserta la Campagna Clima
  08.10.2015 ... Panda Team , l'avventura continua
  COMUNICATO STAMPA - AGRO AVERSANO: LA TERRA DEI VELENI ALL’ATTENZIONE DEL “MuCEM”
  29.08.2015 : Quanta vita sulle dune di Baia Domitia
  4.08.2015 . Lettera aperta al Commissario Prefettizio al Comune di Caserta
  24.05.2015 : Festa delle Oasi al Bosco di San Silvestro (CE)
  10.05.2015 BIMBI IN BICI 2015
  08.05.2015 :Il tavolo delle Idee : I.C. Uccella S,Maria C.V.
  22.04.2015 - Earth Day 2015
  17-20 aprile 2015 : Stop ai Crimini in Natura presso UNITRE Caserta
  12.04.2015 Oasi San Bartolomeno Giardini del Volturno
  E' l'Ora della Terra !
28.04.2015 : Diretta da Radio Prima Rete Stereo , preparativi alla Scuola Uccella - S. Maria C.V. ed a Piazza Ruggiero - Caserta
  15.04.2015 :Aspettando Earth Hour 2015 .... all'Istituto Comprensivo " Uccella " di S.Maria Capua Vetere
  19.03.2015 Festa della Legalità - Scuola Media Uccella - S.Maria C.V.
 

marzo 2015:STOP AL CONSUMO DEL SUOLO ! Osservazioni al PUC Caserta

  24.01.2015: Stop ai Crimini in Natura : la Presidente del WWF Italia , Donatella Bianchi e il Direttore Scientifico del WWF Italia , Gianfranco Bologna, ospiti del Liceo Manzoni
   06.01.205 Donatella Bianchi e Gianfranco Bologna a Caserta per dire STOP AI CRIMINI DI NATURA.
   
   
   
   
   
 

La missione del WWF è quella di contrastare la devastazione dell'ambiente naturale del pianeta e di contribuire alla costruzione di un futuro in cui l'uomo vivrà in armonia con la natura.
A questo scopo il WWF si batte per:

•          conservare la biodiversità del pianeta;
•          assicurare che l'uso di risorse naturali rinnovabili sia sostenibile;
•          promuovere misure per la riduzione dell'inquinamento e degli sprechi di risorse.

         La Tutela della fauna selvatica è regolata da precise leggi nazionali e regionali . Se trovate un animale selvatico ferito
( quindi non cani o gatti )
rivolgersi UNICAMENTE

·         al Corpo Forestale dello Stato (Ufficio Territoriale Biodiversità di Caserta Corso Trieste, 18 81100 Caserta Tel. 0823/354693. Fax 0823/356039.
Email
utb.caserta@corpoforestale.it.)

·         o all’ Ospedale Veterinario della ASL Na1 - Via Toscanella- Napoli - Tel. 0812549596

·         Oasi WWF Bosco di San Silvestro ( dr. Paolella – 3291003808 ) – www.laghiandaia.info

Animali d'affezione: le norme
Molto spesso ci viene chiesto di intervenire per maltrattamento o comunque problemi a cani e gatti sia randagi che padronali.
Per entrambi esiste una precisa legislazione nazionale e regionale. In allegato troverete dei link interessanti.

 Legge Regionale Campania    Le modifiche alla Legge  La delibera  
Link Anta Onlus  L'informazione veterinariaOnline

IL MALTRATTAMENTO DEGLI ANIMALI E' UN REATO PENALE ( Art. 544-ter CP)
 E  PUO’ ESSERE DENUNCIATO ALLE FORZE DI POLIZIA

 

 

Partnership

             
WWF Campania                                              Oasi WWF in Campania                                      WWF Aversa


Ass. Vega 
San Nicola la Strada

Gruppo Volontari Protezione Civile 
San Nicola la Strada

LILT - Caserta
 


Panorami Aromatici
Dall'amore per la Natura
alla passione per i Profumi

Osservatorio
sui Fenomeni Luminosi Transitori in Atmosfera

L'Oasi è gestita da una società esterna,  "La Ghiandaia S.r.l." , che cura e organizza per conto del WWF Italia tutte le attività dell'Oasi del Bosco di San Silvestro.
Per informazioni
laghiandaia.info wwf.it 

   


 

 

Oasi dei VARICONI

( Ultimo Aggiornamento - 12/06/2016 11.18.50 +0200 )

Rel. 8.03 - prima edizione settembre 1998


Scrivi al Webmaster per critiche e suggerimenti sul sito