Anno 2018

21.10.18 : Programmazione triennale WWF Italia - Napoli - dai nostri inviati alla riunione.

Programma WWF Italia 2019 -2021
#TogetherPossible, now

Il WWF nasce come la più grande organizzazione che lavora per la tutela della biodiversità e del patrimonio naturale del pianeta. Per molti anni il WWF in Italia è stato l’unico attore che ha denunciato l’illegalità nella gestione delle risorse naturali, ha preteso il rafforzamento del sistema legislativo per la conservazione della natura, ha indicato e messo in atto buone pratiche per la protezione e la gestione della biodiversità, ha rafforzato il livello di conoscenza e consapevolezza sull’impatto delle nostre azioni sul futuro del pianeta e, soprattutto, ha avvicinato il cuore della gente alla natura, ha fatto conoscere agli italiani la ricchezza e la bellezza delle specie che vivono in Italia e nel mondo insieme ai rischi di una loro estinzione.
In uno scenario complesso in cui gli attori interessati ai temi ambientali sono ormai molti e di diversa afferenza, e in cui è difficile prevedere in quale direzione le politiche e le scelte dei cittadini ci porteranno nei prossimi anni, il WWF si ripropone di arrivare al 2021 avendo rafforzato il suo ruolo di leader sui temi della conservazione e valorizzazione della natura e avendo realizzato, in termini di posizionamento e organizzazione interna, il percorso necessario a mettere pienamente a frutto una nuova fase di investimenti che si aprirà nell’ultima parte del triennio. Scopo del programma è quindi avviare quel processo che porti i nostri interlocutori (cittadini, istituzioni, imprese) a identificarsi con una visione forte, “Noi siamo natura”, promossa da un WWF in grado di esserne il grande narratore e di tradurla in una proposta di attivazione quotidiana in difesa dalla natura e per la scelta di stili di vita sostenibili e che garantiscano il vero benessere delle persone.
A breve la declinazione particolareggiate del programma.

 

    

   
   

Urban Nature a San Nicola la Strada

Stamattina, 14 ottobre , grazie anche alla bella giornata di sole, si è svolta la seconda edizione di Urban Nature 2018, presso la Villa Comunale S.Maria delle Grazie a San Nicola la Strada. Durante la manifestazione è stato inaugurato un percorso didattico, dotando numerose piante di un codice identificato QR inquadrando il quale,con un normale smartphone, è possibile accedere ad un apposito sito internet contente numerose notizie sulle singole piante. Il progetto è stato possibile grazie alla sinergia tra WWF Caserta OA, Volontari della Protezione Civile del Comune di San Nicola la Strada, Volontari della Villa S.Maria delle Grazie, al Liceo Artistico di San Leucio che ha donato numerosi nidi artificiali per uccelli realizzati dagli studenti nell'ambito di un progetto di Alternanza Scuola Lavoro, alla LIPU che ha sovrainteso alla installazione degli stessi nidi ,ed ovviamente grazie alla disponibilità dell'Amministrazione Comunale. Il Sindaco Vito Marotta e numerosi componenti della Giunta Comunale erano presenti stamattina all'inaugurazione ed hanno voluto consegnare una targa ricordo a tutte le associazione di volontariato protagonisti della giornata. Durante una breve visita guidata i presenti hanno potuto sperimentare il sistema dei codici QR.

  

 

 

 

      

Urban Nature 2018

 

Decalogo WWF MIUR

 

Sai come si costruisce una casetta per uccelli ?

 

Sai cos'è  una " bomba di semi  ?"

 

Perché gli alberi sono così importanti per le città ? ( download del poster )

Come costruire un'oasi sul terrazzo ( download del poster )

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La seconda edizione, URBAN NATURE 2018, si terrà domenica 7 ottobre. Quest'anno attenzione particolare verrà dedicata al coinvolgimento di bambini e adolescenti, che hanno diritto a città salubri in cui è possibile la relazione con gli ambienti naturali.
Quest’anno il Wwf Caserta Oa organizzerà “ Urban Nature “ nella Villa Comunale di San Nicola la Strada, in collaborazione con i Volontari del Nucleo Comunale di Protezione Civile. Il programma prevede quanto segue:

* visite guidate nella “oasi cittadina” dalle importanti radici borboniche,
* l’installazione di codici QR identificativi degli alberi della Villa Comunale e la messa in opera di due tabelle con la pianta dell’area agli ingressi principali. I codici possono essere interrogati con un normale smartphone e richiamano le schede dei singoli alberi già caricate su uno spazio web appositamente realizzato.
* alcune classi dell’ I. I. S.    L  I  C  E  O    A  R  T  I  S  T  I  C  O    S  T A T A L E  "S a n   L e u c i o”  (CE), coordinate dalla prof.ssa Sofia Paolantonio , nell’ambito del progetto Alternanza ScuolaLavoro - a.s.2017/18, hanno progettato e realizzato diverse casette/mangiatoie-nido per accogliere l’avifauna urbana, riutilizzando legno e altri materiali riciclati. La “naturale” ubicazione delle suddette casette è stata identificata presso la Villa Comunale di San Nicola la Strada per completare il percorso didattico-naturalistico, già esistente, per scuole e famiglie all’interno della Villa Comunale in modo da incrementare la presenza di avifauna spontanea e per implementare la biodiversità dell’oasi già esistente e curata dai volontari della Villa Comunale e del Nucleo di Protezione Civile. L’evento si pregia del patrocinio del Comune di San Nicola la Strada.

( causa maltempo la manifestazione è stata rinviata a domenica 14 ottobre 2018)

13.10.18 : Assemblea elettiva WWF Caserta OA

Oggetto: Risultati Assemblea elettiva Wwf Caserta OA

Si comunica che ai sensi dell’art. 7 dello Statuto di WWF Caserta OA, il giorno 13 ottobre alle 17:00 presso la sede operativa del Wwf Caserta OA , via Paul Harris San Nicola la Strada, si è tenuta l’Assemblea Elettiva del Wwf Caserta OA con il seguente ordine del giorno:

OdG:

1. Nomina ed insediamento della Presidenza dell’Assemblea (Presidente e Segretario);
2. Relazione del Presidente a nome del Direttivo;
3. Discussione e dibattito sulla relazione introduttiva;
4. Presentazione dei candidati;
5. Definizione del numero dei consiglieri da eleggere nel Consiglio direttivo;
6. Operazioni di voto e scrutinio delle schede;
7. Proclamazione degli eletti;
8. Elezione del Presidente.

L’assemblea ha deliberato il  nuovo consiglio direttivo per il triennio ott 2018 - ott.2021 così costituito:

Raffaele Lauria - Presidente
Carmela Biondo - Vicepresidente
Ciro De Maio - Consigliere
Alessandro Gatto - Consigliere
Guido Guerriero - Consigliere
Teresa Leggiero - Consigliere
Anna Nappi - Consigliere
Antonio Pellegrino - Consigliere
Renato Perillo - Consigliere
Alessandro Vessella - Consigliere
Domenico Mottola - Referente per Aversa - Agro Aversano

Il Fiume Volturno: la risorsa dimenticata.
Il “nostro fiume”, per un territorio a vocazione turistica, come più volte dichiarato, dovrebbe essere al centro di una sana politica del territorio provinciale e invece …

“Sottovalutare i benefici nascosti dei fiumi è una minaccia per le economie e lo sviluppo sostenibile”. E' questo il messaggio lanciato in occasione dell’apertura della World Water Week, che si è tenuto a Stoccolma dal 26 al 31 agosto.Mentre inondazioni e siccità devastano comunità e Paesi in tutto il mondo, un nuovo rapporto del WWF sottolinea come i fiumi, quando sono in buono stato di salute, siano capaci di mitigare i disastri naturali: tutti benefici "nascosti" che potremmo perdere se si continua a sottovalutare e trascurare il vero valore dei corsi d’acqua.

Impossibile non fare analogie con il fiume Volturno , il corso d’acqua dolce più importante del Sud-Italia ( il suo bacino è vasto 5677 kmq. ,di cui 3050 spettano al bacino del Calore; la sua portata massima è calcolata a circa 1300 mc., mentre la media è di 82 mc. al secondo) che da anni è al centro di polemiche, controversie politiche, ricerche e progetti fatti di aria fritta, per non dire acqua fresca: sarebbe irriverente nei confronti di un un fiume che, per l’antichità era considerato una divinità .
Il Wwf nel 1990 pubblicò un dossier sul fiume Volturno sullo suo stato di salute per la prima volta diagnosticato sulla base degli indicatori chimici oltre che biologici , sulla sua storia, e sui potenziali impatti positivi dal punto di vista economico e sociale. Tantomeno poteva mancare la ricerca storica che ci aiutò a stimare, nella sua interezza, la gravità degli scempi perpetrati ai danni dell’ecosistema fiume.
Da allora si sono succeduti progetti, convegni, unità di crisi , conflitti di competenza tra le varie autorità competenti dal punto di vista territoriale, istituzionale, per enti e chi più ne ha più ne metta.
Il Wwf, intanto, ha continuato, insieme ad associazioni locali, a studiare le dinamiche del fiume, a denunciare abusi, a valorizzarne le caratteristiche per far comprendere alle popolazioni e alle amministrazioni locali il potenziale economico e sociale producendo una letteratura invidiabile in merito all’importanza dei fiumi.
( https://www.wwf.it/il_pianeta/impatti_ambientali/acqua/ ).

Il “nostro fiume”, per un territorio a vocazione turistica, come più volte dichiarato, dovrebbe essere al centro di una sana politica del territorio provinciale e invece dopo oltre 25 anni di presenza continua insieme ad altre associazioni non ultima La campagna WWFLiberafiumi 2010, ), ancora oggi siamo a registrare l’ennesimo fallimento delle istituzioni in quanto , ancora una volta, nel caso specifico, nel comune di Capua, stiamo a denunciare e segnalare l’immissione diretta nell’alveo del Volturno, di n.9 scarichi fognari, abusivi, e di n.1 scarico proveniente da aziende zootecniche. La denuncia fu effettuata dai volontari della Vigilanza Ambientale del Wwf Caserta Oa su segnalazione di cittadini del posto nell’autunno del 2017. Nel luglio 2018, abbiamo appreso che finalmente l’ARPAC è stata incaricata dalle autorità competenti a fare dei sopralluoghi ed analisi per verificare la veridicità di quanto denunciato dai volontari del Wwf, dei volontari dell’ Associazione Kajak Volturno e dall’ENPA.
Premesso che la febbre non si cura con un termometro, lo sanno anche i bambini, ma alcune domande sorgono spontanee a tutti i cittadini, che rispettano e amano la nostra provincia, gradirebbero una risposta:
• che fine ha fatto il Patto del fiume Volturno?
• i sindaci dei comuni che insistono sul Volturno, in concreto, cosa hanno prodotto negli ultimi 30 anni?
• è mai possibile che una potenziale risorsa resti, per molti tratti , oggetto di sversamenti di canali fognari a cielo aperto, senza che si prospetti, in tempi ragionevolmente brevi, un minimo intervento di controllo per evitare sversamenti incontrollati e fuorilegge per il conseguentemente di ripristino dell’ecosistema fluviale che nonostante tutto resiste ad aggressioni di ogni tipo?
Il Wwf continuerà a fare la sua parte, ma sinceramente siamo stanchi di proclami, gradiremmo risposte certe e un cronoprogramma trasparente e ragionevole, chi è pronto , si faccia avanti.
Il Panda Team WWF Caserta OA.

 

TG 3 Campania - 24.09.18. h 14.00

 

 

15 luglio 2018 Operazione Plastic Free. Ischitella

Plastica in Mare: Il 95% dei rifiuti del  Mar Mediterraneo è composto da plastica, con impatti devastanti su specie e habitat.Nel mondo, sono 700 le specie minacciate dalla plastica! Nel Mediterraneo sono 134 le specie vittime di ingestione da plastica, tra cui tutte le specie di tartaruga marina, che scambiano i sacchetti di plastica per prede.
Prima che fosse introdotto in Italia nel 2011 il divieto di uso degli shopper per la spesa si usavano 20-25 miliardi di sacchetti di plastica ogni anno (1/4 di quelli europei, equivalenti a 260mila tonnellate di plastica): molti di questi  sono finiti nel nostro mare e sulle spiagge.

Per maggiori informazioni visita il sito del WWF Italia

Giornata molto proficua presso il Lido " Le Sirene " di Ischitella, che ci ha ospitato per la giornata #PlasticFree, di sensibilizzazione sull'inquinamento da plastica dei nostri mari. La gestione dello stabilimento è improntata alla filosofia Rifiuti0, con ampia raccolta differenziata. Ringraziamo il sig. Antonio che ci ha permesso di contattare numerosi bagnanti per parlare del grave problema che affligge i mari di tutto il Mondo.

       

Appello per il 

MACRICO: “CENTRAL PARK” PER I CITTADINI DI CASERTA, NO ALL’ENNESIMA CEMENTIFICAZIONE SELVAGGIA.

 

Il Wwf Caserta OA  aderisce all’appello della Sezione Casertana di Italia Nostra in riferimento alla Delibera Comunale di Caserta del 25 maggio u.s., relativa al Programma di Riqualificazione Urbana dell’Area Est, in cui si prevede la realizzazione di un asse viario della larghezza di 20 metri attraverso l’area MACRICO, tangente alla Caserma Sacchi, con relativo ampio  parcheggio. 

Appare  fuori da ogni norma urbanistica e culturale una delibera comunale che stravolgerebbe il già compromesso tessuto storico urbanistico della nostra città, con un’operazione di “sventramento” che “implementerebbe” il livello di “città a misura di automobile” di Caserta.

Ma tralasciando le idee di civiltà e cultura, quello che sconcerta, è ignorare la normativa in materia urbanistica vigente (vd. norme di salvaguardia del PUC previste nell’art.10 della LR 16/2004 ) e contraddire in maniera evidente il Preliminare di Piano Urbanistico Comunale, approvato dalla stessa Giunta Marino il 14 marzo 2017. 

Trasformare quanto previsto, ovvero verde pubblico e, percorsi ciclo pedonali, in “autostrade urbane”, appare un goffo inizio dell’ennesima operazione di cementificazione selvaggia. 

Un intervento urbanistico di tale portata e le inevitabili conseguenze, richiederebbe una Valutazione Ambientale Strategica con un decisivo intervento della Sovrintendenza.

Altra considerazione è relativa al “Piano di Mitigazione”, che dovrebbe essere coerente al tessuto storico urbanistico di Caserta “città giardino” di vanvitelliana memoria.

Il WWF Caserta OA si riserva di accertare più dettagliatamente il carteggio ed i fatti e di continuare nella difesa del patrimonio storico, culturale e ambientale di Caserta .

Caserta 2 luglio 2018 
 

Dott.ssa Milena Biondo Vp. Wwf Caserta OA

Arch.Guido Guerriero Settore Territorio Wwf Caserta OA

Dott. Raffaele Lauria Presidente Wwf Caserta OA

 

FSEPON-CA-2017-55 “STAGE TO BEGIN – Per una scuola nuova tra fare e sapere” LICEO STATLE “S. PIZZI” di Capua: L’EDUCAZIONE AMBIENTALE.IL MIGLIOR INVESTIMENTO PER L’IMPRESA.

E’ iniziato lunedì 4 giugno 2018 il percorso nell’ambito del PON 2017-18 dedicato agli studenti del secondo biennio del Liceo Statale “S. Pizzi” di Capua – DS prof. Enrico Carafa. Il progetto “L’Educazione Ambientale. Il miglior investimento per l’impresa” - Sin dai primi incontri è stata registrata grande partecipazione e coinvolgimento degli studenti. Gli esperti del Wwf Caserta OA (in questa prima settimana), hanno: presentato la mission del Wwf, verificato tramite un questionario le competenze d’ingresso; sono stati analizzati i principali contesti ambientali e sociali critici legati all’ambiente e al territorio: biodiversità, cambiamenti climatici e crimini di natura attraverso la corretta informazione supportata da fonti attendibili dal punto di vista scientifico ed economico; attività di gruppo: Team building. Workshop generativi. SWOT analysis. Grazie alle attività di gruppo i ragazzi hanno individuato: criticità/cause del problema – azioni che si potrebbero effettuare per risolverlo.

Tutor Interno: Prof. Formisano Carlo

WWF Team “L’EDUCAZIONE AMBIENTALE. IL MIGLIOR INVESTIMENTO PER IL FUTURO: Dott. Antonio Pellegrino, Dott. Alessandro Gatto, Dott.ssa Teresa Leggiero 
( I ragazzi partecipanti appartengono ad un gruppo di 25 studenti delle classi quarte del Liceo Pizzi.)

 Video realizzato dai ragazzi aderenti al PON Liceo Pizzi

 

Le considerazioni finale di Teresa Leggiero
Il progetto ha avuto un risolto avvincente e un notevole impatto sui corsisti frequentanti, i quali, per quanto dure siano state le tematiche affrontate, hanno mostrato grande interesse e partecipazione attiva sia alla discussione ma anche al dialogo/ confronto che ne è scaturito con i compagni, mostrando grande capacità nella gestione del gruppo e notevole perizia nel loro campo di intervento. i corsisti fin da subito si sono appassionati alle attività proposte, riportando in classe le varie realtà e problematiche rilevate anche nei loro  luoghi di provenienza (Capua, Bellona, Vitulazio, Grazzanise, Cancello Arnone, Sparanise, Pastrano, Camigliano, ecc.).Hanno  acquisito nuove conoscenze, sviluppato una  sensibilità maggiore  (per certi versi assopita )  verso le tematiche ambientali, stimolati dal Panda Team Wwf hanno maturato la consapevolezza dell’ importanza di  assumere comportamenti individuali responsabili e attivi rispetto al degrado ambientale e hanno maturato la consapevolezza di quanto ogni piccola azione anche individuale possa influire alla salvaguardia del Creato. Le competenze previste dal progetto sono state pienamente raggiunte, fondamentali sono state le visite in aziende di eccellenza operanti sul territorio che utilizzando tecniche a impatto 0 dimostrando che una New Economy è possibile perché già esiste. Gli studenti hanno potuto così ampliare i propri orizzonti in merito alle opportunità offerte dal mondo della Green Economy.  Grande e attento nonché partecipativo il coinvolgimento ai laboratori di ri-ciclo creativo in applicazione delle 4R+1 del WWF, “aguzzando la vista” su quanta materia prima-seconda viene o non riciclata correttamente o non riutilizzata.

Diario di bordo : 12 luglio - Visita alla Riserva Statale Integrale Carabinieri-Forestali Ischitella

Diario di bordo 6 luglio - riciclo creativo - i materiali poveriri

 

Diario di bordo 5 luglio - riciclo creativo  -la carta  

diario di bordo 4 luglio

I rifiuti come risorsa

 

Diario di bordo del 2 luglio : incontro in aula

Importanza di adottare un'economia ecologicamente e socialmente sostenibile e di favorire un sistema economico capace di rigenerarsi da solo

Diario di bordo del 28 giugno : incontro in aula
One millions ponds – Maremma Liternina e zone umide

 

 

Diario di Bordo 18 giugno 2018 Incontro in Aula

Illustrazione del materiale da produrre e degli ambienti e strumenti digitali da utilizzare. Il WWF e il suo impegno per la salvaguardia dell'ambiente.

Diario di Bordo Venerdì 15 giugno 2018
Il percorso nell’ambito del PON 2017-18 dedicato agli studenti del secondo biennio del Liceo Statale “S. Pizzi” di Capua – DS prof. Enrico Carafa. Il progetto “L’Educazione Ambientale. Il miglior investimento per l’impresa” gli studenti e gli esperti del Wwf Caserta sono stati ospiti presso Masseria GiòSole sita in Capua del Barone Alessandro Pasca di Magliano. Gli studenti sono stati accolti da Raffaella e Niccolò Pasca che ha presentato la storia della famiglia, i suoi studi, chi è GiòSole e cos’è oggi (un’oasi in città di 60 ettari con al centro la Natura). Si è parlato di agricoltura sostenibile, di agricoltura multifunzionale, degli aspetti sociali-ambientali-economici della sostenibilità, della sostenibilità e le scelte politiche, la sostenibilità in GiòSole, la Corporate Social Responsibility, la CSR MANAGER e di esempi di misurazione della sostenibilità. Incontro fruttuoso per gli studenti che hanno dato via ad in dibattito/intervista con Niccolò Pasca. Tutor Interno: Prof. Formisano Carlo

                               

Diario di Bordo 16 giugno - Visita all'Oasi WWF Cratere degli Astroni  (Napoli)
Fare impresa in armonia con la Natura

Diario di bordo Mercoledì 13 giugno 2018
Il percorso nell’ambito del PON 2017-18 dedicato agli studenti del secondo biennio del Liceo Statale “S. Pizzi” di Capua – DS prof. Enrico Carafa. Il progetto “L’Educazione Ambientale. Il miglior investimento per l’impresa” gli studenti e gli esperti del Wwf Caserta sono stati ospiti di Loreto Marziale presso la struttura San Bartolomeo Casa in Campagna in Caiazzo. Una guida ha accompagnato gli studenti nel parco che ospita numerosi specie di animali e vegetali. Nel corso della giornata i ragazzi hanno intervistato il titolare della struttura con domande sulle criticità e gestione di una realtà del genere che coniuga valorizzazione e rispetto del territorio.

       

Diario di Bordo Lunedì 11 giugno 2018
Il percorso nell’ambito del PON 2017-18 dedicato agli studenti del secondo biennio del Liceo Statale “S. Pizzi” di Capua – DS prof. Enrico Carafa. Il progetto “L’Educazione Ambientale. Il miglior investimento per l’impresa” è stata effettuata visita al Parco Reale della Reggia di Caserta con visita al Giardino Inglese con la presenza della dott.ssa Dolores Peduto che ha illustrato agli studenti la ricchezza della biodiversità presente nella struttura e la partecipazione della vicepresidente del Wwf Cserta OA  architetto Milena Biondo che  ha curato l’aspetto storico architettonico dello stesso.

 

I giorni dal 4 all'8 giugno sono stati dedicati ad incontri in aula con lo sviluppo di workshop generativi, team building e l'approfondimento in aula su alcune tra le più scottanti ed attuali tematiche ambientali su cui è impegnato il WWF Caserta OA

 

 

FSEPON-CA-2017-55 “STAGE TO BEGIN – Per una scuola nuova tra fare e sapere” LICEO STATLE “S. PIZZI” di Capua: L’EDUCAZIONE AMBIENTALE.IL MIGLIOR INVESTIMENTO PER L’IMPRESA.

E’ iniziato lunedì 4 giugno 2018 il percorso nell’ambito del PON 2017-18 dedicato agli studenti del secondo biennio del Liceo Statale “S. Pizzi” di Capua – DS prof. Enrico Carafa. Il progetto “L’Educazione Ambientale. Il miglior investimento per l’impresa” - Sin dai primi incontri è stata registrata grande partecipazione e coinvolgimento degli studenti. Gli esperti del Wwf Caserta OA (in questa prima settimana), hanno: presentato la mission del Wwf, verificato tramite un questionario le competenze d’ingresso; sono stati analizzati i principali contesti ambientali e sociali critici legati all’ambiente e al territorio: biodiversità, cambiamenti climatici e crimini di natura attraverso la corretta informazione supportata da fonti attendibili dal punto di vista scientifico ed economico; attività di gruppo: Team building. Workshop generativi. SWOT analysis. Grazie alle attività di gruppo i ragazzi hanno individuato: criticità/cause del problema – azioni che si potrebbero effettuare per risolverlo.

Tutor Interno: Prof. Formisano Carlo

WWF Team “L’EDUCAZIONE AMBIENTALE. IL MIGLIOR INVESTIMENTO PER IL FUTURO: Dott. Antonio Pellegrino, Dott. Alessandro Gatto, Dott.ssa Teresa Leggiero 
( I ragazzi partecipanti appartengono ad un gruppo di 25 studenti delle classi quarte del Liceo Pizzi.)

 

26.05.18 - Inaugurazione corso Guardie Venatorie e Ambientali - Oasi WWF Astroni

 

 

 

 
26.05.18 - Inaugurazione Isola Ecologica San Nicola la Strada : il WWF Caserta ci sarà !

 


Matilde Maisto - Cancello e Arnone News - Letteratitudini del 23 Maggio 2018. Tema: "Chiare, fresche et dolci acque" Ma chissà cosa direbbe oggi il Petrarca? Eccezionale serata con i responsabili del WWF di Caserta ed una gentilissima dirigente dell'Arpac. GRAZIE a Raffaele Lauria e Renato Perillo con grande stima e simpatia, che ci hanno parlato di Biodiversità.

   

Giornata delle Oasi WWF 2018 - Riserva Naturale Statale di Castelvolturno

Una giornata delle Oasi WWF 2018 particolare, in visita con Raffaele Lauria e in compagnia delle Guardie del WWF (Paolo Villano, Mimmo Mottola, Antonio Borrelli & C. ) alla Riserva Integrale di Castelvolturno in compagnia dei Carabinieri Forestali. Grande assente (giustificato !!! ) Alessandro Gatto. Uno scrigno di biodiversità strappata all'abusivismo ed alla devastazione che regna tutto intorno. Nonostante tutti i tentativi la nostra Natura resiste ! Nella Riserva sono inoltre ospitati numerosi pappagalli provenienti da sequestri ( che pena vederli dietro le sbarre, strappati alle loro foreste ed alla libertà dall'avidità umana ) , oltre a fauna nostrana in attesa di riabilitazione e rilascio in natura. Dopo aver attraversata la macchia fittissima ecco le dune fiorite e profumate. Una mattinata bellissima.

 

 


Biodiversity day , 19 maggio 2018

Biodiversity day 2018 a San Nicola la Strada. Grande successo dell'evento che si è svolto presso il Salone Borbonico del Complesso vanvitelliano di S.Maria delle Grazie. Sala piena con tanti ragazzi delle scuole di San Nicola ma soprattutto del Liceo Diaz, del Mattei e del Liceo Artistico. Gli studenti di questo istituto hanno presentato i loro lavori, le casette per gli uccelli in legno riciclato, e contribuito a sottolineare il tema della bellezza della Natura grazie a tre splendide hostess con abiti prodotto dai ragazzi. Dopo i saluti delle autorità, il Sindaco Vito Marotta, la dr.ssa Lucia Esposito Due, la dr.ssa Dolores Peduto di Palazzo Reale, e gli assessori alla P.I e Protezione Civile, ha introdotto i lavori Raffaele Lauria, chiarendo il concetto di biodiversitá, anche etnica e culturale, non prima di aver ringraziato i volontari della Protezione Civile Comunale e del WWF Caserta. Ma il pezzo forte della serata è stata la applauditissima proiezione delle foto di Giulio Festa, fotografo e socio del WWF Caserta. Le sue immagini hanno catturato aspetti nascosti e affascinanti delle culture asiatiche, dal Giappone alla Cambogia, dal Tibet all'India. Difficile descrivere con le parole le emozioni che hanno prodotto sul folto pubblico i paesaggi e gli sguardi catturati dagli obiettivi di Giulio Festa ! A conclusione Ciro De Maio ha illustrato le attività del Nucleo Comunale di Protezione Civile e dei Volontari della Villa Comunale che ne assicurano manutenzione e cura a costo "0". Lo stesso Ciro ha poi introdotto Renato Perillo del WWF Caserta che, assieme ai Volontari di Ciro De Maio , hanno donato al Comune di San Nicola la Nicola La Strada un progetto per la Villa Comunale. Gli alberi e le piante saranno dotate di codici QR che permetteranno ai visitatori di accedere ad un sito internet (https://villacomunalesannicolalastrada.wordpress.com/), dove avere notizie sul nome e sulle caratteristiche degli alberi. A breve i progetto sarà operativo. Seguiteci sulle pagine del WWF Caserta OA e della Protezione Civile di San Nicola la Strada.


   


No al Biodigestore di Ponteselice : intervento del WWF alla Manifestazione presso il Salone Borbonico di San Nicola la Strada - 18.05.18

 

 

 


12.05.18 - Terzo ed ultimo incontro con i ragazzi dell'Istituto Mattei sulla biodiversità. workshop, grande successo di questo innovativo modo di interfacciarsi con i ragazzi : partecipazione ed entusiasmo.

   

09.05.18 Unitre e Wwf Caserta. Si è conclusa oggi la tre giorni dei nostri esperti con gli "studenti" dell'Unitre. Argomenti trattati: Urban Nature: tra biodiversità, benessere, paesaggio e bellezze architettoniche. Hanno dato il loro contributo gli esperti del Wwf: Milena Biondo- Architetto, Teresa Leggiero - Panda Artist e Ilaria Lauria - Psicologa.


 

28-29.04.18 - Giardini del Volturno

#giardinidelvolturno Grande partecipazione, gli studenti del LIceo artistico di San Leucio, che hanno gestito i laboratori del riciclo con i bambini, semplicemente fantastici

 

 

   

 

 

Progetto Scuola Viva - Liceo Manzoni - 24.04.18 - Crimini in Natura con Gianfrancesco Coppo, Ilaria Lauria ed Alessandro Gatto


21.04.18  Alternanza Scuola-Lavoro. All’istituto #Mattei di Caserta,workshop sulla Biodiversità
 

   

07.04.2018

Alternanza ScuolaLavoro. All’istituto #Mattei di Caserta,workshop sui Crimini di Natura. Grande coinvolgimento degli studenti. Prossimo incontro #Biodiversità.


24.03.18 : Earth Hour 2018 - Evento centrale IC Uccella S.Maria C.V.

Il concerto per la Terra dei ragazzi dell'IC Uccella di S.Maria C.V in occasione di
Earth Hour 2018.

 
   

Earth Hour 2018 : 12 ore in 4 minuti

 

 

 

Il contributo alla manifestazione di un genitore entusiasta

 

   

La squadra di rugby di S.Maria C.V. fa meta per l'ambiente !

20.30 Inizia l'Ora per la Terra 2018

 

   
Earth Hour 2018 : Maratona Radiofonica a Radio Prima Rete , la radio del Panda !
 

 


17.03.18 : Assemblea dei Soci WWF 2018 - Approvazione Bilancio consuntivo 2017 e preventivo 2018 - Riunione Operativa Earth Hour 2018  
 

Durante l'assemblea il Presidente ha presentato i risultati economici dell'anno 2017 e il bilancio preventivo 2018. Ha inoltre illustrato le numerose attività svolte durante lo scorso anno ed il primo trimestre del 2018. In particolar modo ci si è soffermati sulla preparazione e la organizzazione della manifestazione di Earth Hour 2018 presso l'IC Uccella di S.Maria C.V. Ospiti della riunione anche rappresentati dell'Associazione degli studenti di Scienze Ambientali dell'Università Vanvitelli di Caserta, che hanno aderito ad EH 2018.


10.03.2018 Aspettantando Earth Hour 2018 all' I.C. Uccella di S.Maria C.V.

 Tappa di avvicinamento all'evento internazionale del 24 marzo #connect2earth

 

 

 
 

 

 

SCUOLAMBIENTE. N.3 nuovi Panda Club a San Nicola la Strada - 21 febbraio 2018 con le classi V se. ABC dell' IC De Filippo DD2 plesso Primaria "Einaudi". Molto apprezzata la performance sull'arte del riciclo della nostra attivista consigliera Teresa Leggiero. ... . i bambini semplicemente entusiasti.

   
   

14.02.2018 :
 Alternanza Scuola Lavoro Liceo Artistico S. Leucio Caserta. Gli studenti innamoraTI di Natura diventano soci Panda Club


28.01.18 - Open Day Liceo Manzoni Caserta - per scegliere le " Giuste direzioni "
 

   
   

14.01.18 - Open Day Liceo Manzoni Caserta - per scegliere le " Giuste direzioni "


 

Napoli- Oasi Cratere degli Astroni - 20.01.18
Riunione dei presidenti e degli attivisti delle Organizzazioni WWF e delle Guardie della Campania
con Dante CASERTA - vp WWF Italia